Interviste ai Soci

Interviste ai Soci


IL SECONDO ANELLO DELLA SUPPLY CHAIN

25/01/2022 - Autore: Bermec Precision Srl
Quale ruolo svolge la subfornitura meccanica nel panorama economico attuale?
La subfornitura meccanica è molto ampia e varia, coprendo vari servizi ai propri committenti.
Le imprese subfornitrici eseguono le lavorazioni secondo rigorose specifiche del cliente ma rimangono un elemento essenziale per la supply chain.
Fra i subfornitori classici ci sono le aziende meccaniche di precisione, che svolgono lavorazioni tramite macchine utensili ad asportazione di truciolo e l’impiego dell’alluminio. Questo materiale sempre più utilizzato nell’industria in genere ha tanti vantaggi a suo favore: leggerezza, facile lavorabilità, punto di colato più basso degli acciai e, conseguentemente, una grande riduzione nei consumi. Minori consumi dovuti alla sua produzione (colata), minori consumi dovuti al trasporto, pesando un terzo dell’acciaio, minori consumi nelle lavorazioni meccaniche essendo più morbido da incidere con gli utensili. Insomma, l’alluminio è un materiale molto interessante da utilizzare sempre di più laddove possibile e sicuramente il risultato finale costi-benefici è a favore di questa lega rispetto ad altri materiali.

Com’è stato il business per questo settore nello scorso anno e qual è invece la giusta strategia da adottare oggigiorno?
La Pandemia è stato sicuramente un difficile test per tutte le imprese, in termini di problemi di movimentazione di beni e persone, con la conseguente riduzione di ordini dai clienti. La domanda infatti è stata caratterizzata da molti up&down durante il 2020. Cercando di guardare questa difficile situazione con occhi positivi, possiamo dire che la pandemia ha spinto le aziende che hanno potuto farlo a rivedere le proprie organizzazioni, a trovare sacche di efficienza e migliorare l’approccio generale verso l’ambiente esterno e la tutela del nostro pianeta.
Siccome il mondo oggigiorno cambia a velocità incredibili, la giusta strategia da adottare attualmente è quella di mantenersi informati sul mercato e cercare continuamente di capirne le dinamiche e le conseguenti mosse da attuare per crearsi spazio e chances.

Quali sono i settori in crescita al momento e quindi da considerare se ci si occupa di subfornitura meccanica?
Attualmente i settori più in crescita e da tenere sicuramente in considerazione su un piano strategico sono: produzione mezzi di trasporto elettrici e robotica ed automazione.

Cosa rende i settori sopraelencati interessanti e perché stanno avendo la meglio in termini di crescita?
Il settore di produzione mezzi di trasporto elettrici è protagonista di una transizione verso una mobilità sempre più sostenibile e decarbonizzata, con la progressiva sostituzione dei veicoli tradizionali alimentati con carburanti derivati da combustibili. Questi veicoli dotati di sempre maggiori e sofisticati sistemi di gestione, riducono i consumi, non emettono nell’aria nessun inquinante e migliorano non da ultimo l’inquinamento acustico, essendo molto silenziosi. Essi, inoltre, sono anche protagonisti di una stagione rivolta al ciclo di riuso, rigenerazione e riciclaggio dei propri componenti, col conseguente fine di ridurre al minimo l’impatto della loro produzione sull’ambiente.
Il settore robotica ed automazione, invece, si rende competitivo adottando tecnologie e sistemi per la gestione intelligente di macchinari industriali e delle linee di produzione che vanno ad affiancare il personale di produzione, implicando un minore sforzo fisico e più sicurezza per gli stessi lavoratori, la conseguente riduzione degli errori e una maggior concentrazione del personale su attività a valore aggiunto.

Bermec Precision, come azienda di subfornitura meccanica, come si muove all’interno di tali settori ed in che modo si prepara a cogliere tutte le opportunità in tali ambiti?
Bermec nel corso degli anni si è adattata ai cambiamenti del mondo della meccanica e dei rapporti coi settori in genere, specializzandosi su lavorazioni – e caratteristiche e modalità ad esse connesse – indirizzate verso la versatilità. Bermec infatti vanta un buon parco macchine ed una sala controllo qualità con macchine di misura tridimensionali a coordinate punto a punto, cosicché si possa interfacciare ai vari settori tramite completezza, professionalità, ma soprattutto versatilità. Bermec infatti si occupa di lavorazioni meccaniche che vanno dal lotto singolo a lotti di media-serie, è attrezzata per lavorare tutti i tipi di materiali ed è quindi disponibile per collaborare con imprese di qualsiasi settore.
Parlando invece di Bermec in rapporto ai settori in crescita sopracitati: per quanto riguarda i mezzi di trasporto elettrici, da anni Bermec si è specializzata nella lavorazione di componenti fondamentali dei motori impiegati nei mezzi elettrici, come camicie e rotori che compongono i motori torque. Per quanto riguarda invece il settore robotica ed automazione, Bermec da molti anni collabora con aziende del settore, lavorando per esse vari e svariati componenti, che implicano l’utilizzo di leghe leggere dell’alluminio. A tal proposito Bermec adopera tecnologie e macchine utensili mirate per lavorare al meglio questi materiali e sfruttarne a pieno le potenzialità.