Calabria Valley

Calabria Valley

Parte a dicembre 2018 il progetto finanziato e sostenuto dalla Regione Calabria destinato alla promozione in Svizzera delle eccellenze regionali nel campo dell’innovazione e della Ricerca e Sviluppo.



Perché la Svizzera

Calabria Valley La Svizzera, oltre ad essere in cima alla classifica del ranking dei paesi più competitivi, è anche tra le economie manifatturiere a più alta intensità tecnologica con specializzazione nei settori del pharma e delle life sciences. Tuttavia in Svizzera esistono anche dei centri di eccellenza e sviluppo dell’imprenditorialità nel campo dell’innovazione dei materiali, dell’aerospazio e dell’ICT applicato in modo preponderante alla produzione di strumenti di precisione utilizzati nell’industria della difesa e del medicale. Esiste quindi una buona compatibilità rispetto all’offerta degli ecosistemi dell’innovazione calabrese che si concentra appunto nell’ICT applicato alla diagnostica, nel biotech e nell’innovazione dei materiali.

Il potenziale di collaborazione tuttavia non deriva solo da una compatibilità settoriale tra i due territori ma anche da una complementarietà data dall’importanza della Svizzera come piazza industriale e finanziaria. L’innovazione prodotta in Calabria ha infatti bisogno di diventare scalabile trovando applicazioni industriali sul mercato e accesso al mercato finanziario del venture capital svizzero che è tra i più ricchi e dinamici d’Europa. La Svizzera, caratterizzata da un alto costo del lavoro, ha bisogno di iniettare continuamente nel suo sistema produttivo innovazione tecnologica che le consenta di mantenere il suo vantaggio competitivo sulle altre economie europee ed emergenti. Il progetto si propone quindi di creare un canale di accesso di una selezione di imprese e start-up calabresi alle opportunità offerte dal fabbisogno di innovazione svizzero.

Le attività previste

Il progetto che partirà a dicembre 2018 e si concluderà a novembre 2019, si struttura in 5 linee di azione: Calabria Valley
  • Comunicazione e diffusione soprattutto attraverso i mezzi messi a disposizione della Camera per raggiungere in modo capillare ed efficace la comunità di business italo-svizzera
  • Attrazione di capitali attraverso un articolato processo di scouting e analisi dell’innovazione calabra seguito da una fase di selezione e matching con partner industriali, della ricerca e sviluppo e della finanza svizzera
  • Road show istituzionale in Svizzera nel corso del quale verranno presentatei gli aspetti più innovativi della Regione Calabria e del suo sistema produttivo, allo scopo di veicolare un’immagine meno stereotipata della Calabria
  • Visite ai poli tecnologici svizzeri di esponenti dei poli tecnologici calabresi allo scopo di favorire uno scambio di best practices e l’importazione in Calabria di metodologie vincenti sperimentate in Svizzera
  • Follow-up commerciale su tutti i contatti che saranno stazi avviati nelle fasi precedenti per favorire un concreto sviluppo delle relazioni di imprese e start-up calabresi sul mercato svizzero.

La squadra

Il team CCIS che seguirà il progetto nei prossimi mesi da Zurigo e Ginevra sarà composto da:

Il team della Camera sarà coadiuvato da due consulenti soci di CCIS esperti in innovazione e venture capital:
  • Andrea Realini, Direttore di V3 SA, Lugano: imprenditore, innovatore, appassionato di economia digitale e investitore
  • Matteo Butussi, Direttore A-Way Partners, Ginevra , scouter, esperto di tecnologia e selezionatore di idee vincenti.
Ruolo fondamentale di coordinamento e raccordo operativo sul territorio sarà svolto da Unioncamere Calabria che metterà a disposizione la sua rete di contatti con il mondo dell’impresa e sarà base logistica di diverse attività.

Rassegna Stampa


Video

Photogallery



Seguiteci!

Continuate a seguirci perchè con regolarità pubblicheremo aggiornamenti ed approfondimenti sulle attività programmate o in via di svolgimento. Siamo anche aperti a ricevere proposte di collaborazione e segnalazione di utili opportunità.

Operazione finanziata dal Piano di Azione e Coesione (PAC) 2014/2020 - Asse 3 "Competitività dei sistemi produttivi" (OT3) - obiettivo specifico 3.4 " incremento del livello di internazionalizzazione dei Sistemi Produttivi.