News

News


Chiusura dei negozi e mercati che non vendono beni di prima necessità

13/01/2021
Il Consiglio federale ha decretato la chiusura dei negozi e mercati che non vendono beni di prima necessità. Rispetto al lockdown di questa primavera, stavolta potranno rimanere aperti anche i negozi di bricolage e giardinaggio.
Questa la lista delle tipologie di vendita che sono esentate dall’obbligo di chiusura contenuta nell’Ordinanza sui provvedimenti per combattere l’epidemia di COVID-19 nella situazione particolare:
1 - i negozi di generi alimentari e altri negozi, nella misura in cui vendono generi alimentari o altri beni di prima necessità e di uso corrente
2 - le farmacie, le drogherie e i negozi di mezzi ausiliari medici, ad esempio occhiali e apparecchi acustici
3 - i punti vendita di operatori di servizi di telecomunicazione
4 -i negozi di riparazione e di manutenzione quali lavanderie, sartorie, calzolai, servizi di duplicazione di chiavi, autofficine e negozi di biciclette, nella misura in cui offrono un servizio di riparazione
5 - i negozi di hobbistica e di giardinaggio, nonché i negozi di ferramenta, per gli articoli di hobbistica e di giardinaggio
6 - i negozi di fiori
7 - le stazioni di servizio
8 - i mercati di bestiame e di bestiame da macello all’aperto