News

News


OVS chiude 132 filiali su 143 in Svizzera

12/06/2018
Dopo aver annunciato di aver chiesto e ottenuto una moratoria concordataria al tribunale del distretto di Höfe (SZ), la società Sempione Fashion, che gestisce i negozi OVS in Svizzera, ha pubblicato sul proprio sito un elenco relativo al futuro delle proprie filiali, confermando così una notizia anticipata dalla stampa confederata.

Le filiali non ancora in liquidazione sono quelle di Aigle (VD), Appenzello (AI), Coira, Friburgo, Ilanz (GR) e Peseux (NE). Altri quattro negozi a Basilea, Martigny (VS), Moutier (JU) e Spreitenbach (AG) vengono indicati come Outlet.

Ma anche il destino di tutti questi siti non sembra dei più rosei: saranno liquidati «è solo una questione di tempo», ha riferito un portavoce di OVS. Il sito per le ordinazioni online in Svizzera tra l’altro è già stato bloccato.

Con questa mossa il gruppo tenta di evitare il fallimento. La catena di abbigliamento italiana aveva comunicato di non essere riuscita a posizionarsi sul mercato elvetico, dopo aver rilevato nel 2016 il gruppo Charles Vögele. Senza svelare cifre in dettaglio, l’azienda – che impiega 1.150 persone – denuncia «un fatturato insufficiente», che genera «grosse difficoltà finanziarie».

Destinati ad essere liquidati i sei punti vendita ticinesi: segnatamente quelli di Balerna, Bellinzona, Biasca, Locarno, San Antonino e Tenero. 




          Invia tramite Email