News

News


Svizzera: affitti in calo

05/02/2019
Il momento rimane favorevole per chi cerca un alloggio in affitto: in gennaio, in Svizzera, le pigioni degli appartamenti offerti in locazione sono calate dell’1,3% nell’arco dei dodici mesi Ancora più marcato è stato l’arretramento in Ticino, pari al 4,1%.

Secondo l’indice Swiss Real Estate Offer Index, calcolato da ImmoScout24 insieme alla società di consulenza IAZI, nel cantone italofono il prezzo medio annuo per metro quadrato - si parla di appartamenti nuovi o nuovamente affittati - richiesto in gennaio era di 228 franchi.

Un dato inferiore a quelli registrati nella Svizzera nord-occidentale (245), Svizzera centrale (261 franchi), Lemano (298) e Zurigo (311), uguale a quello osservato nell’Espace Mittelland (228), mentre è superiore al valore della Svizzera orientale (221). La media elvetica è di 258 franchi.

Secondo Martin Waeber, direttore di ImmoScout24, in molte località a causa della forte attività di costruzione negli ultimi anni l’offerta di spazi abitativi supera la domanda.

Da parte sua, chi si può permettere un’abitazione in proprietà è confrontato a una crescita dei costi. Stando ai calcoli basati su ImmoScout24 in gennaio i prezzi richiesti dai venditori per una casa unifamiliare sono saliti del 2,5% su base annua e dello 0,2% rispetto a dicembre. Si è assistito a un’evoluzione analoga anche per gli appartamenti: +1,1% e +0,9%. I prezzi al metro quadrato si sono attestati a 6337 franchi (case) e 7122 franchi (appartamenti).




          Invia tramite Email