Entrare nel mercato svizzero attraverso il canale della ristorazione

VINI ITALIANI & RISTORAZIONE SVIZZERA


Vendere vino italiano in Svizzera tramite accesso diretto alla ristorazione

Premessa e obiettivi

Su un mercato maturo come la Svizzera la distribuzione specializzata offre spesso pochi spazi di accesso diretto a nuovi fornitori di vino italiani. Tuttavia il mercato è dinamico, ricco e grande e per aumentare le opportunità d’ingresso dei vini è necessario stimolare la domanda a valle della distribuzione. La ristorazione costituisce di gran lunga il bacino di domanda più importante per gli importatori specializzati svizzeri. Questo innovativo format progettuale della CCIS si propone di stimolare all’acquisto direttamente la ristorazione, coinvolgendo l’importatore nell’acquisto dei vini di maggiore successo.

Attività

  • Cosa: il format consiste nell’inserimento di vini italiani nei cataloghi di ristoranti svizzeri indicati da uno o due importatori partner del progetto e coinvolti da CCIS nella fase iniziale. I vini verranno forniti gratuitamente e promossi al pubblico da parte del ristoratore secondo modalità concordate con CCIS che rappresenterà gli interessi delle cantine nel corso della promozione
  • Attività di CCIS:
    • ricerca degli importatori
    • individuazione dei ristoratori
    • coordinamento del trasporto e della distribuzione dei vini all’interno delle strutture ristorative scelte
    • rappresentanza degli interessi delle cantine italiane
  • Risultati attesi: al termine della promozione i ristoratori indicheranno i vini di maggiore interesse per la clientela. Tali vini verranno inseriti nell’assortimento del ristorante a tempo indefinito o per un periodo determinato dal ristoratore in base alle esigenze di mercato del suo esercizio e verranno acquistati dall’importatore partner.
  • Dove: a scelta tra Lugano, Ginevra, Losanna, Zurigo, Basilea
  • Quando: su richiesta del cliente previa verifica con CCIS, ristoratori e importatori
  • Quanto: la promozione nei ristoranti ha una durata di 2 settimane
Dettaglio delle attività

Prime due settimane

Saranno distribuiti ad ogni ristorante 50 bottiglie di vini che avrà il compito di promuoverle alla propria clientela tramite la vendita al bicchiere o in bottiglia a prezzi vantaggiosi.


Nei primi giorni della manifestazione si richiede la presenza di un rappresentante delle cantine nei ristoranti per promuovere più efficacemente il prodotto.



Seconda fase della promozione

I ristoratori dovranno acquistare quantomeno la stessa quantità di vino ricevuta durante le prime due settimane. Gli importatori si faranno carico degli ordini e faranno da tramite tra produttori e ristoratori in modo da consentire un primo contatto commerciale.

Costi

  • Onorario CCIS a cantina partecipante: 2.200 CHF + 7.7% IVA
  • Onorario CCIS a cantina per gruppi di almeno 5 cantine partecipanti: 2.000 CHF + 7,7% IVA
Note Finali

  • La fee preventivata non comprende:
    • Costi di trasporto
    • Costi di sdoganamento
    • Eventuali costi di viaggio e soggiorno
  • Le cantine non selezionate alla fine della promozione avranno diritto a partecipare con uno sconto del 30% sulla tariffa standard ai b2b organizzati da CCIS sul territorio svizzero.